Il comitato chiede agli attori pubblici e privati coinvolti nella ristrutturazione dello Stadio di fermarsi  e che si avvii un processo serio di consultazione della cittadinanza.

Per ottenere questo primo risultato, il comitato:

  • sta progettando un Forum civico sui Prati di Caprara, un processo partecipativo autogestito il cui primo passo è stata la passeggiata esplorativa ai Prati di Caprara del 23 settembre 2017, che ha visto la partecipazione di oltre 500 cittadini;
  • ha promosso una petizione cittadina per raccogliere adesioni sul suo progetto alternativo, che ad oggi ha superato le 3.000 firme e che saranno consegnate alle autorità cittadine. Chiunque è interessato ad aiutarci a raccogliere le firme è pregato di contattarci per avere i moduli. Per firmare, prendere o riportare fogli della petizione ci trovate il lunedì dalle 17,30 alle 19,30 al Venti Pietre (via Marzabotto), cui si aggiungono gli eventi che annunciamo sul blog;
  • sta partecipando alla costituzione di una rete coordinata dei gruppi e associazioni di cittadini attivi sui temi della rigenerazione urbana;
  • ha avviato fin dalla sua costituzione contatti con le istituzioni cittadine che rappresentano i principali interlocutori del progetto riqualificazione Stadio, sia pubbliche che private. Gli esiti degli incontri sono condivisi sul sito e nelle assemblee pubbliche aperte ai cittadini interessati;
  • promuove assemblee cittadine pubbliche periodiche per discutere dei problemi connessi al progetto attuale di ristrutturazione dello Stadio, raccogliere opinioni e adesioni, per riferire degli esiti delle sue azioni e per decidere come procedere nel suo impegno. La prima assemblea si è tenutail 6 aprile, la seconda il 20 aprile 2017 presso la casa del popolo Venti Pietre, via Marzabotto. Le successive assemblee aperte ai cittadini si sono tenute il 24 maggio (qui un resoconto), il 13 luglio e mercoledì 11 ottobre, sempre a Venti Pietre.
Annunci