Ieri su Repubblica Bologna un lettore lamentava diversi ostacoli alla realizzazione del progetto di Saputo di riqualificazione dello Stadio, includendo tra gli intoppi “i comitati”.

20170722_161829

Il comitato Rigenerazione no speculazione, come è noto, non si oppone alla ristrutturazione dello Stadio Dall’Ara, sta piuttosto vigilando affinchè questa ristrutturazione si traduca in una effettiva rigenerazione non solo dello Stadio ma della intera zona interessata dall’intervento. Il cosiddetto “quadrante Ovest”.

Precisiamo al lettore di Repubblica che non ci aspettiamo che Saputo sia un benefattore, gli riconosciamo pienamente il suo ruolo di imprenditore e le sue aspettative legittime di ottenere un profitto dall’operazione Stadio. Proprio perché si tratta di un imprenditore e non di un benefattore (Saputo insieme agli altri della cordata che si sta costituendo intorno al progetto Stadio), da Saputo non ci aspettiamo una preoccupazione per la effettiva rigenerazione del quartiere. Non è suo compito né sua competenza la cura per l’interesse pubblico.

Ed è proprio dell’effettivo interesse pubblico dell’intera operazione che il comitato si occupa e preoccupa, vigilando affinchè l’operazione non si traduca in una trasformazione vantaggiosa solo per i privati e non per i cittadini.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...